. Della novissima iconologia . Si. Genere,così ladififififeono.il Decoro è questo,iliquale è così conucniente alla riàtura,chemèflopappaiircala moderationcjè temperanza,con vna cena maniera nobile,ciiiiie,e libera .si che il Decoro difallet Fufamente fi dilata in ognicofa, apice virtù del facto imperciòche & muoue gli occhi, & perquefto fteflb di-letta,perche fra te tintele parti con vna certagratia conuengono, & corri/pondono, così ilDecoro, che nella vita riluc
RM2CR0EBA. Della novissima iconologia . Si. Genere,così ladififififeono.il Decoro è questo,iliquale è così conucniente alla riàtura,chemèflopappaiircala moderationcjè temperanza,con vna cena maniera nobile,ciiiiie,e libera .si che il Decoro difallet Fufamente fi dilata in ognicofa, apice virtù del facto imperciòche & muoue gli occhi, & perquefto fteflb di-letta,perche fra te tintele parti con vna certagratia conuengono, & corri/pondono, così ilDecoro, che nella vita riluc
. Della piu che novissima iconologia . ibi. Gramtnaticafalfim quid ride f? De finei nam^ ex vitfum nilnificolligitur.Tu laude hinc hominem,quos a?nbitiofa cPipidOt CMoSidementes > ridiculos^facit. AMPIEZZA DELLA GLORIA. SI dipinge per tale effetto la figura cIAleflàn-dro Magno con vn folgore in mano, e conlacoroaaaaincapo. Glantichi Egittii intendano per il folgore^Ampiezza della gloria ,cla fama per tutto ilmondo diflefa, efiendo che. Niunaltra cofa »rende maggior fuono,che ituonidelTaere-^,de quali efce il folgoae, onde per tal-cagecli»Chaptorecioni
RM2CP0XRD. Della piu che novissima iconologia . ibi. Gramtnaticafalfim quid ride f? De finei nam^ ex vitfum nilnificolligitur.Tu laude hinc hominem,quos a?nbitiofa cPipidOt CMoSidementes > ridiculos^facit. AMPIEZZA DELLA GLORIA. SI dipinge per tale effetto la figura cIAleflàn-dro Magno con vn folgore in mano, e conlacoroaaaaincapo. Glantichi Egittii intendano per il folgore^Ampiezza della gloria ,cla fama per tutto ilmondo diflefa, efiendo che. Niunaltra cofa »rende maggior fuono,che ituonidelTaere-^,de quali efce il folgoae, onde per tal-cagecli»Chaptorecioni
. E la lima fua conoperejbuone, & eflere alieno doti immondezza ,che poffa imbrattarla,il che fi comprende nel-letà fenile,che ftanca feruire il mondo,ilda ordinariamenteferientilfimaal feriidiodinel. ■ Lhabitobianco moftra la ìnedefimà paritàdella mente,che C deue portare nel colpetco^teflb Signor noftro . ■ ,.; ; j si fa inginocchione con glocchi riuolti alCiclo,moftrandofiil conofcimento di fé ftelld,che genera humiltà, & la cognicione di Dio ,che genera confidenza,infcguandoci,che nondobbiamo efler nel dimandare humili,te,tanfamo
RM2CR01H1. E la lima fua conoperejbuone, & eflere alieno doti immondezza ,che poffa imbrattarla,il che fi comprende nel-letà fenile,che ftanca feruire il mondo,ilda ordinariamenteferientilfimaal feriidiodinel. ■ Lhabitobianco moftra la ìnedefimà paritàdella mente,che C deue portare nel colpetco^teflb Signor noftro . ■ ,.; ; j si fa inginocchione con glocchi riuolti alCiclo,moftrandofiil conofcimento di fé ftelld,che genera humiltà, & la cognicione di Dio ,che genera confidenza,infcguandoci,che nondobbiamo efler nel dimandare humili,te,tanfamo
. Della piu che novissima iconologia . cosi dicendo. Te fuis tremulus parens.Jnuocatitibi rtrg^ines ^ zonula foluHnt fwus. ^ U bianco veftimentofignifìca purità fonda- terza^ 175 ta ne buoni penfieri verginali, & nelle fanteazioni del corpo, che rendono lanima candr-da,e bella. VERGINITÀ. GIÓVANE pallida , & alquanto ma.gra,di bello, &gratiofoafgettOj con vnaghirlanda di fióri in capo, veilita di bianco, &luoni vna cetara^mofìrandoCpiena dalegrez-za , Seguendo vnAgnelo in mezo dvn prato. Si dipingegiouanejperche dalJafuagiouen-tù fi mifurail iuo trionfo, & il liiò prezzo :> perla cont
RM2CNYD22. Della piu che novissima iconologia . cosi dicendo. Te fuis tremulus parens.Jnuocatitibi rtrg^ines ^ zonula foluHnt fwus. ^ U bianco veftimentofignifìca purità fonda- terza^ 175 ta ne buoni penfieri verginali, & nelle fanteazioni del corpo, che rendono lanima candr-da,e bella. VERGINITÀ. GIÓVANE pallida , & alquanto ma.gra,di bello, &gratiofoafgettOj con vnaghirlanda di fióri in capo, veilita di bianco, &luoni vna cetara^mofìrandoCpiena dalegrez-za , Seguendo vnAgnelo in mezo dvn prato. Si dipingegiouanejperche dalJafuagiouen-tù fi mifurail iuo trionfo, & il liiò prezzo :> perla cont
. eltà, e fugia nellafpettoiperche lvna di querte due pefti,le fa la lradaalle ingiufte grandezze,& laltra ce lafà olie-re pcrfeuerantt-». Si verte di porpora, & fi corona di ferro, per la dimortratione di lignoria, ma barbara, Secrudele . In vece dello fccttro fcgno di dominio , &di goHcrno lcgittimo,ticne vna fpada ignuda,come quella, che fi procura lobedienza defuditi.con terrore, paccendoli,non perii benloro,come il fa partore , ma per faribelo-crare, come abufo, cocufoli
RM2CPX44R. eltà, e fugia nellafpettoiperche lvna di querte due pefti,le fa la lradaalle ingiufte grandezze,& laltra ce lafà olie-re pcrfeuerantt-». Si verte di porpora, & fi corona di ferro, per la dimortratione di lignoria, ma barbara, Secrudele . In vece dello fccttro fcgno di dominio , &di goHcrno lcgittimo,ticne vna fpada ignuda,come quella, che fi procura lobedienza defuditi.con terrore, paccendoli,non perii benloro,come il fa partore , ma per faribelo-crare, come abufo, cocufoli
. Della novissima iconologia . , conftituifcc la metà, &che quefto numero moltiplicato dallvnità ègrandiIIimoj& perfcttiflìmo, dellYpitàfinifca in Miriadela bafe delia puamidc,& come fi-lone fi termina con la lunghezza di cento pie- di,& tanti di larghezza,chc duplicati fecondala natura del quadro rifiiltano al numcrdche habiamo fare. Si dice che figura il fine,& perciò dimo-ftriamo anco che tcnghi con la finiftrjmanolomega XI
RM2CPXM69. Della novissima iconologia . , conftituifcc la metà, &che quefto numero moltiplicato dallvnità ègrandiIIimoj& perfcttiflìmo, dellYpitàfinifca in Miriadela bafe delia puamidc,& come fi-lone fi termina con la lunghezza di cento pie- di,& tanti di larghezza,chc duplicati fecondala natura del quadro rifiiltano al numcrdche habiamo fare. Si dice che figura il fine,& perciò dimo-ftriamo anco che tcnghi con la finiftrjmanolomega XI
. vn fino raggio.che apprendc-fcfiitalorodccommodi, &de piaceri nxonda-ì)t,fenza làfciar loro veder la vera luce della j^irtù.fe per partieolar gratia non è fugata lafora inclinatione . Si dipinge veccbia,perche inucchia alcunieolpcnfnridacquiftarla ; altri col tempo diBOI) perderlajhauendoue il pofTefTo. Il veftimcnro delloro, moftra , che le rie-clicze fondo beni cftcriori, &chc non fann»allinterna quiete, & al ripofo dclhuomo»Richezx.a. DOnnain habìto regaie ricamato>uerfe gioie digianflima, chenella mandelira tenga vna corona Imperiale,& nella fi-ni
RM2CPYY8E. vn fino raggio.che apprendc-fcfiitalorodccommodi, &de piaceri nxonda-ì)t,fenza làfciar loro veder la vera luce della j^irtù.fe per partieolar gratia non è fugata lafora inclinatione . Si dipinge veccbia,perche inucchia alcunieolpcnfnridacquiftarla ; altri col tempo diBOI) perderlajhauendoue il pofTefTo. Il veftimcnro delloro, moftra , che le rie-clicze fondo beni cftcriori, &chc non fann»allinterna quiete, & al ripofo dclhuomo»Richezx.a. DOnnain habìto regaie ricamato>uerfe gioie digianflima, chenella mandelira tenga vna corona Imperiale,& nella fi-ni
. Della novissima iconologia . cioèpiaceiiole inter-pretatione della legge.. Signore. 76 della nouiTsim^ Iconologia BENIGNITÀ. • ■ ; om. Si yefte tlaturro ftellato a fimilimaine delCielojilqiiale quanto più è di ftellc illuftràto,& abbellito,tanco più fi dice efler benigno verfo di noi, così benigno fi dice anco lhuomo ,che con fereno volto cortefemente fa gratiejaltrui, ò facifferimento Le mammelle, del qiiale >beuono molti anime, perche è effetto di be.nignità , & di carità infieme fpargcre amore-uolmente questo
RM2CR0HNP. Della novissima iconologia . cioèpiaceiiole inter-pretatione della legge.. Signore. 76 della nouiTsim^ Iconologia BENIGNITÀ. • ■ ; om. Si yefte tlaturro ftellato a fimilimaine delCielojilqiiale quanto più è di ftellc illuftràto,& abbellito,tanco più fi dice efler benigno verfo di noi, così benigno fi dice anco lhuomo ,che con fereno volto cortefemente fa gratiejaltrui, ò facifferimento Le mammelle, del qiiale >beuono molti anime, perche è effetto di be.nignità , & di carità infieme fpargcre amore-uolmente questo
. Della nostissima iconologia . za-^perle molte cfperimentenze fa glhuomini .Irrefo-luti nellattioni.Onde conofcccccdofi molto piùin «luefla età,che nellaltre,ragioncHolmentc jfi dubita doti cofà. Si però non fi va nellat-tioni nfolutamente venire in giouentù . S« it dà i Corui per ciafciiua mano in au« di cantare, il qual canto è femprc Cras, Cras ,così gli huomini Irrefoluti difFcrifcono di giorno,quanto debono con ognidiiaza operare , come dice Martialt-».Rhofhumf teviSÌHrumy§ humfifhumf àm humfifhumf e^humf
RM2CR078N. Della nostissima iconologia . za-^perle molte cfperimentenze fa glhuomini .Irrefo-luti nellattioni.Onde conofcccccdofi molto piùin «luefla età,che nellaltre,ragioncHolmentc jfi dubita doti cofà. Si però non fi va nellat-tioni nfolutamente venire in giouentù . S« it dà i Corui per ciafciiua mano in au« di cantare, il qual canto è femprc Cras, Cras ,così gli huomini Irrefoluti difFcrifcono di giorno,quanto debono con ognidiiaza operare , come dice Martialt-».Rhofhumf teviSÌHrumy§ humfifhumf àm humfifhumf e^humf
. Della piu che novissima iconologia . rande, & virabile. Brutta fi dipinge perciòchet non folo è bruttitoil peflìmo vitio della detrazione per efJer e-gli femprepronto àrdanni „ &aJlà roninadelproflìniOj ma.molto più baittiflìma cofa, è di:quelli i^uali fi fanno famigliari, & porgono o-recchie,& dannocredenza allxniqua,& perner fasatura de i detrattori^ quali portano il dia-uoIonellaJir,gua comedice San Bernardo ne!fuoifermoni - Detratlor diabolum ftortat inlingua. Si rapprefenta cheftia à fèdere perciòcheI-otìo« potentifììma cafa della detrazione, &.fifnol dirc,chechiben fìèdemal penfa,
RM2CNYPG6. Della piu che novissima iconologia . rande, & virabile. Brutta fi dipinge perciòchet non folo è bruttitoil peflìmo vitio della detrazione per efJer e-gli femprepronto àrdanni „ &aJlà roninadelproflìniOj ma.molto più baittiflìma cofa, è di:quelli i^uali fi fanno famigliari, & porgono o-recchie,& dannocredenza allxniqua,& perner fasatura de i detrattori^ quali portano il dia-uoIonellaJir,gua comedice San Bernardo ne!fuoifermoni - Detratlor diabolum ftortat inlingua. Si rapprefenta cheftia à fèdere perciòcheI-otìo« potentifììma cafa della detrazione, &.fifnol dirc,chechiben fìèdemal penfa,
. Della novissima iconologia . noii può efteir]:lik:?abl!)attir-alle fiamme damore,come ftridonp,& refifinto to,ne vinto da qu€lla,& febene efcrito. Con- no le fue foglie, & i fiiòi rami gettati fopra ilfuoco. Però Ouidio nel i. delle Metamorfoffiiige, che Dafne donna càftafi trasformane»?in Lauro. / ■ la Tortora cinfegna col proprio effeMpiòa non contaminaregiàmai lhóhorè,8<: Lapidèdel Matrimonio connerfaido {blamente ferri-precon quella, che da principio seleflepercompagna • si può ancora dipignere lArmelliio per fa tinfattigaa,raraviéÌoriiit, nondimensio è dettomo, Qfhua
RM2CR0H54. Della novissima iconologia . noii può efteir]:lik:?abl!)attir-alle fiamme damore,come ftridonp,& refifinto to,ne vinto da qu€lla,& febene efcrito. Con- no le fue foglie, & i fiiòi rami gettati fopra ilfuoco. Però Ouidio nel i. delle Metamorfoffiiige, che Dafne donna càftafi trasformane»?in Lauro. / ■ la Tortora cinfegna col proprio effeMpiòa non contaminaregiàmai lhóhorè,8<: Lapidèdel Matrimonio connerfaido {blamente ferri-precon quella, che da principio seleflepercompagna • si può ancora dipignere lArmelliio per fa tinfattigaa,raraviéÌoriiit, nondimensio è dettomo, Qfhua
. Della piu che novissima iconologia . longinquismittitibab oris.Calli a, Roman A nomine diSfa Toga. E più à baflb dice specificamente, che era »»nel foro Cornelio, cioè Imola.Roniam vade hber:fi njÈneris vnde,requirishiemiliéidices, deregione VÌA.si qptibus in Terris, qua Jimus in Vrbe » romgbe* 4 Corfie* 46Ó R della nouiima. Fiì detta GaMia,,tSmdoui i Galli Sen Oìì , &parimen tei Boi; paflàti nellItalia j Scqwiui ha-ijcnd©nefcaceiati iTofcanì (come habbiamo^etto) & habwandoarj€ & di »Papa. Adriano primoppo-laroiirude Lon-gobar;II,pereflèrftata Rauenna con a
RM2CPMME9. Della piu che novissima iconologia . longinquismittitibab oris.Calli a, Roman A nomine diSfa Toga. E più à baflb dice specificamente, che era »»nel foro Cornelio, cioè Imola.Roniam vade hber:fi njÈneris vnde,requirishiemiliéidices, deregione VÌA.si qptibus in Terris, qua Jimus in Vrbe » romgbe* 4 Corfie* 46Ó R della nouiima. Fiì detta GaMia,,tSmdoui i Galli Sen Oìì , &parimen tei Boi; paflàti nellItalia j Scqwiui ha-ijcnd©nefcaceiati iTofcanì (come habbiamo^etto) & habwandoarj€ & di »Papa. Adriano primoppo-laroiirude Lon-gobar;II,pereflèrftata Rauenna con a